<< Back
BOLSENA MERCOLEDI 22 IL RECUPERO SVELATO IL MISTERO DEL B-17
Autore Shark
Lunedi - Maggio 20, 2013 20:07
BOLSENA MERCOLEDI 22 IL RECUPERO SVELATO IL MISTERO DEL B-17
Dopo 69 anni il relitto dell’aereo ritrovato nelle profondità del lago di Bolsena ha ora un nome è un quadrimotore B-17F, la famosa fortezza volante americana, un bombardiere di grandi dimensioni. Due anni fa Massimiliano Bellacima Ricercatore del Centro Ricerche della Scuola Sub del Lago di Bolsena inizia delle immersioni nel lago che porteranno alla scoperta del relitto di un aereo a più di 90 metri di profondità. Tra i rottami viene individuata la torretta ventrale, ma non è sufficiente ad identificare l’aereo: il mistero rimane. 
Alla fine di dicembre dello scorso anno i sub scoprono che sulla torretta ci sono due scritte Ileen Lois. Le ricerche storiche presso gli archivi aereonautici USA eseguite da Mario Di Sorte, uno dei massimi esperti di settore oggi in Italia appartenente al Centro Ricerche della S.S.B., hanno permesso di scoprire che Ileen Lois è la moglie di un mitragliere e che il suo aereo era partito da Amendola (Foggia) il 15 gennaio 1944 per bombardare Certaldo (Firenze). Su Perugia viene danneggiato durante un conflitto a fuoco e il comandante William Pedersen fa rotta verso sud, giunto a Radicofani ordina all’equipaggio di abbandonare l’aereo. I 10 componenti dell’equipaggio, compreso il comandante, si lanciano con il paracadute: 5 di loro vengono catturati dai tedeschi gli altri riescono a fuggire. Alla fine della guerra tutti, inclusi i prigionieri, rientrano salvi in Patria.

Una volta abbandonato l’aereo, nessuno di loro riuscì a vedere il luogo dove cadde. Le ricerche storiche ci hanno permesso di ricostruire i fatti e stabilire che il B-17 USAF si inabissò nelle acque del lago di Bolsena. Mercoledì 22 maggio 2013 un Equipe composta dal Nucleo sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Viterbo e dai sub del Centro Ricerche della Scuola Sub del Lago di Bolsena, effettueranno il recupero della torretta dai fondali del lago che dopo il restauro verrà esposta presso il Museo di Bolsena nell’apposita sezione dedicata alla seconda guerra mondiale.
Continuate a seguirci per le immancabili foto del recupero.
Non ci sono commenti pubblicati...
Lascia un tuo commento
* Nome
* Email (non sarĂ  pubblicata)
*
* Inserisci il codice di verifica
Ti preghiamo di digitare la capitale d'Italia qui sotto per dimostrare che non sei uno spambot?
*
* - Campi Richiesti